Pace…

Settimana scorsa le nostre vite sono state sconvolte da un grave ed immenso lutto o meglio dalla tua partenza verso l’isola felice, Luca.

Sei stato alla porta della mia camera da letto tutte le notti fino al giorno del tuo funerale. Eri lì, in piedi, fermo, mi osservavi e io non dormivo.  Sono state notti di inferno, di inquietudine sapendoti lì, solo in ansia, in attesa di volare in cielo con i tuoi.

Ansia, disperazione, sensi di colpa…

ed ora pace…

Ora non piango più, ti sento libero, felice nell’abbraccio materno.

Veglia su di noi, Luca!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...