Ed è già venerdì

È già venerdì mattina e, dopo una classica notte da ospedale, movimentata da campanelli, pianti, vomiti, mi alzo e decido di andarmi a vestire. Nel nostro microcosmo il bagno è in comune con tutto il reparto: è vecchio e le condizioni igieniche sono pessime, ma è il mio bagno!
Mi guardo allo specchio e vedo la solita faccia distrutta, con le occhiaie sempre più nere e la voglia di dormire impressa negli occhi! Come fare per cacciare questo colorito da ospedale? Quale è la migliore cura a tutti i mali del corpo e dello spirito? Da dove veniamo noi e di cosa siamo fatti?
Ovvio per me la miglior medicina è sempre l’acqua: ristora, rigenera, scaccia i brutti pensieri, sana le ferite dell’anima, rallegra, allieta s soprattutto in acqua mi sento viva, rilassata calma e gioiosa! Per ottenere i migliori benefici avrei bisogno di una vasca, grande, profonda che mi offra la possibilità di immergermi e di restare sul fondo a scacciare i brutti pensieri e a liberarmi della realtà. Purtroppo però, il pensiero di farmi un bagno nella vaschetta dell’ospedale mi disgusta e quindi opto per una veloce doccia.
Anche la doccia fa schifo, però ho bisogno di acqua, di spazzare via l’ospedale da me! Flebile scende l’acqua dal doccino, entro badando a non sfiorare le pareti. Ahh dolce acqua sulla mia testa! Finalmente il contatto con l’acqua mi rilassa e ricarica: sono pronta ad affrontare quest’altra lunga giornata!
Buongiorno mondo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...