Quell’abbraccio dolce più del miele

Rflettevo…

Una colazione in silenzio in casa nostra è un po’ come un evento, va goduta è utilizzata anche non per pianificare la giornata, ma per svuotare il cervello dai doveri e dedicarsi ad un po’ di sana lettura purificatrice.

Mentre leggevo Uppa, sono rimasta colpita da un articolo e la mia mente ha iniziato a girovagare alla ricerca di cosa avesse suscitato in me un piacere molto forte, un senso di pace infinita…

Ho pensato all’abbraccio dei miei bimbi, che é La vera medicina del cuore, quando Gaia e Luca si stringono a me, la pace regna nel mio cuore e mi sento libera e leggera.

Ho pensato all’abbraccio forte e protettivo di Roby: in lui trovo pace, gioia e protezione.

Ho pensato all’abbraccio cono solcatori della mia mamma, ma non era quello…

Ma mi mancava un abbraccio, era come se non ricordassi dove avessi trovato questa pace…

Poi un lampo, un ricordo e un sorriso.

È stata proprio lei, una ragazzina che vedo tutte le domeniche in chiesa ad abbracciarmi e a restare tra le mie braccia a comunicarmi pace e amore!

Grazie per il tuo abbraccio, grazie perché il tuo abbraccio ancora suscita in me sensazioni di pace!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...