Riflessioni notturno-scolastiche 

Uhmmm dovrei dormire lo so, ma la mia mentre non sta zitta e continua a correre, quindi forse per aiutarla, dovrei dare sfogo ai miei pensieri scolastici.

Dopo aver letto libri di Mario Lodi, approcciato il pensiero Montessoriano, pensato alla scuola dei miei tempi, non Montessoriana, ma con una maestra rivolta al bambino, guardo la scuola di oggi e rabbrividisco.

 

Vedo voti alle elementari, una scuola in cui i bambini non dovrebbero essere giudicati, ma guidati ad imparare, perché in fondo loro sono lì proprio per conoscere e apprendere.

Vedo insegnanti che spingono i genitori, anche io ci sono cascata, a pretendere dei voti più alti (a cosa servono poi?!?!) e non a sincerarsi che i bambini abbiano capito e fatto loro quelle che dovrebbero essere le conoscenze fondamentali  della loro vita.

Cosa serve un 10 in Italiano se poi quelle poche nozioni non sono tue?

Cosa servono un 10, un 9, un 8, se poi quello che ti rimane è la ricerca di un voto, ma non la comprensione di quello che stai facendo?

Direi che i voti, soprattutto alle elementari sono inutili, dannosi e non servono a formare i bambini, ma solo a creare stress e ansia da voto perdendo completamente il focus su quello che dovrebbe fare la scuola: insegnare e mettere le basi per far crescere degli adulti responsabili e onesti.

Cosa ci serve un 10 un pagella se per ottenerlo creiamo una persona malvagia, scontenta e senza cuore?

Nulla!

So che il mio pensiero farà ribrezzo a molti e che esprimerlo pubblicamente mi causerà delle tirate d’orecchie, perché un’idea alternativa sconvolge le menti piccole e aride, ma non voglio tacere, voglio parlare voglio insegnare ai miei figli a non uniformarsi, a pensare fuori dagli schemi e con la loro testa!

Stanotte sognerò pecore elettriche e scuole in cui i bambini non sono valutati, ma aiutati a diventare adulti; scuole in cui l’importante non è spiaccicarli un voto sul quaderno seguito da giudizi colmi di punti esclamativi, ma è comprendere se hanno fatto loro quello che  spieghiamo; scuole in cui il bambino nella sua interezza viene considerato….

Sogni d’oro, Patty, inizia pure a contare le pecore elettriche e smetti di leggere libri sull’alto contatto, sulla disciplina dolce e sulla Montessori!!!

 

“L’educazione dei bambini è il problema più importante dell’umanità. …Bisogna ricostruire una nuova educazione che cominci fin dalla nascita. Bisogna ricostruire l’educazione basandola sulle leggi della natura e non sui preconcetti e sui pregiudizi degli uomini”

Maria Montessori

 

 

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...