“Non ho inventato un metodo, ho solo dato ai bambini la possibilità di vivere”

Questa mattina mi sono imbattuta in questa frase di Maria Montessori e mi sono fermata a pensare a quante volte i bambini non hanno la possibilità di vivere.

Non mi riferisco ai bambini poveri e malnutriti, ma soprattutto ai bambini della parte ricca del mondo.

I nostri figli non hanno sempre la possibilità di vivere, stiamo crescendo degli infelici: “non correre”, “non sudare” (che fai al parco se non sudi?), “non sporcarti” …. li bombardiamo con un’infinità di divieti assurdi e incomprensibili.
Un bambino che non suda è un bambino seduto insieme ai grandi, o seduto davanti alla TV, non è un bambino che si diverte con i coetanei, sarebbe meglio fargli togliere la felpa e il giubbotto e lasciarlo correre, piuttosto che stra coprirlo e tenerlo seduto!

“non prendere freddo”, “copriti”, “non uscire al freddo”  … i nostri figli sembra che vivano al polo nord anche in estate.

Non fa troppo freddo per stare all’aperto!

Nel 2016 tutti abbiamo le attrezzature necessiare per stare all’aperto senza avere freddo: giubbotti, sciarpe, guanti, cappelli e forse a volte ne abusiamo; il freddo lombardo poi non ha mai ammazzato nessun bambino coperto.

Gli sciatori come fanno? I calciatori e runner? Sono tutti all’aperto e per non sudare troppo sono coperti “il giusto”.

“gioca bene”, “non camminare male”, “pedala bene”, “siedidi bene”… hanno senso queste frasi per un bambino? più ci penso e più immagino il ragionamento di un bambino a cui diciamo (l’ho fatto tante volte anche io) “gioca bene”e mi immagino gli ingranaggi del suo cervello che si mettono in moto e che ad un certo punto grippano, perchè queste fasi semplicemente non hanno senso, sono ambigue,  immagino anche che i bambini interpretino la frase a modo loro (loro, non sbagliato!): “gioca bene vuol dire che mi devo divertire, quindi gioco in moda da procurarmi il maggiore divertimento (saltare sul divano, arrampicarmi, rotolarmi nell’erba..), “siediti bene sul divano vuol dire che devo stare comodo, quindi mi metto a testa in giù perchè sono comodo” (immagino che questo sia il ragionamento di Luca). “Bene” ha un significato completamente differente a seconda di chi lo interpreta.

I have a dream (per citare un grande 😉 )

Sentire i genitori che dicono ai figli:

“vai e divertiti”

“vai e sperimenta”

“vai e sporcati”

“gioca!”

“corri!”

“suda!”

“metti i piedi nel torrente, bagnati, esplora, prova…”

“VIVI!”

Fermiamoci

Pensiamo in “piccolo”

Agiamo per loro

“ho solo dato ai bambini la possibilità di vivere”

Maria Montessori

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...