I have a dream..

Il mio sogno non è come quello di Martin Luther King, ma è anch’esso importante.

Io non sogno

…che i miei quattro figli piccoli vivranno un giorno in una nazione nella quale non saranno giudicati per il colore della loro pelle, ma per ciò che la loro persona contiene.

io sogno

…che tutti i bambini della terra possano avere delle insegnati di cuore, che non pensino solo ai programmi, ma anche alle persone, che le insegnanti trovino anche i lati positivi nei loro alunni e non solo quelli negativi, che le loro maestre abbiano il sorriso sul volto.

Un sogno molto più modesto, ma sempre importante.

Ieri fuori da scuola ho assistito all’ennesimo colloquio sulle scale tra maestra e un padre con il bambino presente; lo sguardo della maestra era truce, arrabbiato, non si può sempre porsi così, anche con i genitori del bambino e soprattutto con il bambino presente. Non so cosa si dicessero, ma la postura, l’atteggiamento e l’espressione suggerivano che la maestra stesse sgridando il padre.

Io ho un sogno

.. che gli insegnanti dismettano il loro atteggiamento di superiorità con i genitori. Non ha senso che ci sgridiate, non siamo i vostri alunni e forse anche con loro dovreste tenere un atteggiamento più costruttivo.

Io sono stata sgridata sulle scale dalla maestra di mio figlio, sgridata sì, come si sgrida un bambino, per un motivo non legato alla scuola e ho taciuto, per rispetto nei confronti di mio figlio, prchè avrebbe potuto sentire la mamma che mandava a quel tal paese la maestra. Sono stata educata, ma loro spesso non lo sono..

Io ho un sogno

.. non sentire sempre la categoria insegnati che si lamenta degli alunni infantili e maleducati..

La scuola deve migliorare e lo deve fare a partire dalle persone ed i primi a dare il buon esempio devono essere gli adulti.

Facciamo tutti uno sforzo, uniamo le forze invece di farci la guerra e collaboriamo per il bene degli alunni, del futuro del mondo.

Io ho un sogno

.. che insegnanti e genitori collaborino per il bene degli alunni..

Spero che non rimangano solo sogni…

 

Annunci

1 Comment

  1. Sogno modesto…. Non proprio. Stai sognando che ci si renda conto che i bimbi di oggi sono la civiltà di domani. Chiediamoci che civiltà vorremmo ed educhiamo di conseguenza. Educazione passa in primo luogo dai nostri comportamenti e atteggiamenti, poi dalle parole. Proprio poco non direi, quanti di noi hanno pensato a questo, responsabilmente, almeno una volta. Quanti hanno realmente preso consapevolezza della responsabilità richiesta nel consegnare un nuovo individuo alla vita?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...