Quando meno te lo aspetti

Un giorno mi sono decisa a leggere con attenzione una mail di ResearchGate  e di andare a curiosare le statistiche sul mio profilo.

Ho pubblicato un solo lavoro nella mia vita, un piccolo, ma innovativo paper, in collaborazione con un docente e amico dell’UNIMI, che ci ha portati diretti a Boston ad un workshop.

Un piccolo lavoro, quello che avrebbe potuto essere il primo di molti altri, ma che per direzioni prese dalla vita, è stato il primo e l’unico (per ora, mai chiudere le porte).

Curiosando sul web mi sono accorta che quel lavoro negli anni è stato letto e non solo è stato utilizzato da altri e citato nei loro lavori.

Tuffo al cuore!

Wow!

Per essere stata una piccola parentesi della mia vita, nell’ambito accademico è non  passato così in sordina, mi hanno ( a dire la verità ci) letto e citato.

citation

Devo essere felice oppure devo essere triste per non aver potuto continuare su quella via?

Non lo so, non riesco a darmi una risposta. So solo che sono ancora qui e non so veramente cosa mi riserverà il domani, non mi sento vecchia e non voglio pensare di essere finita e fossilizzata.

Chi vivrà, vedrà!

Salva

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...